Fondazione Scuola Materna "G. Cristini - A Franchi"     testo   segreteria@scuolainfanziamarone.it   testo   posta cert.: scm.marone@coopmaternebs.postecert.it     testo  +39 030 987182

News

05
MAG
2017

Progetto: il MAGICO MONDO del LATTE

Dopo il “Magico mondo dei Cereali” dello scorso anno e la recente esperienza del laboratorio “Le api e il miele”, il 03/05/2017 la nostra scuola ha ospitato il “GRUPPO DONNE IMPRESA” della Coldiretti di Brescia rappresentate dalle sigg.re Giusi Gerola (Responsabile provinciale), Nadia Borghesi (Responsabile di zona)  e Silvia Bonardi (imprenditrice agricola di Sale Marasino) per una nuova e coinvolgente proposta didattica  avente per oggetto “Il magico mondo del latte”.

Il progetto ha interessato i bambini mezzani e grandi  ed ha avuto come punto centrale la lavorazione del latte (vedi alcune immagini colte durante il laboratorio). Venti litri di latte fresco fornito dal Caseificio Cissva di Vallecamonica e del Sebino sono stati trasformati in formaggio fresco “primo sale”, del peso finale di circa kg 3.

Il latte è stato bollito fino a raggiungere la temperatura di circa 39°. Poi, a fuoco spento, è stato aggiunto il caglio liquido e, dopo circa 25/30 minuti, si è formata la cagliata. Successivamente la cagliata è stata “rotta” in piccoli pezzi della dimensione di un “chicco di grandine” e dopo un riposo di circa cinque minuti è stata messa in dodici formelle già preparate dalla ”maestra casara” Silvia. Tutti i bambini hanno avuto modo di assaggiare e gustare la cagliata. Le formelle sono state poi messe “accuratamente a riposo” in frigorifero ad una temperatura di  +4° ed entro due/tre giorni dalla lavorazione, il formaggio “primo sale” verrà consumato a pranzo dai bambini.

Tutti i partecipanti, insegnanti comprese, hanno seguito con molta attenzione e curiosità le varie fasi della lavorazione, dalla materia prima, il latte, al prodotto finito, il formaggio.

Si coglie l’occasione per ringraziare le rappresentanti del “GRUPPO DONNE IMPRESA” della Coldiretti di Brescia che non mancano occasione per portare le loro esperienze di addette ai lavori “in campagna” nella nostra scuola e rendere così partecipi i bambini dell’importanza e dell’utilità dell’agricoltura del nostro territorio.